LABORATORIO DI RESTAURO
STATO PREGRESSO

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/7

SI È INTERVENUTI IN UN LABORATORIO DEDICATO AL RESTAURO DI OPERE D’ARTE SITO NEL CENTRO DI MILANO ATTIVO DA UN PIÙ DI SETTANTA ANNI AL FINE DI MIGLIORARNE L’UTILIZZO DEGLI SPAZI.

PER SODDISFARE LE NUOVE ESIGENZE È STATA RESA INDIPENDENTE LA ZONA UFFICI DA QUELLA DESTINATA AL RECUPERO DELLE OPERE D’ARTE; SI È RIPRISTINATO UN SECONDO INGRESSO PRECEDENTEMENTE MURATO, AGGIUNTO UN SECONDO BAGNO E RIFATTI GLI IMPIANTI SUDDIVIDENDOLI IN DUE ZONE.

L’OBBIETTIVO ERA DI RIQUALIFICARE L’IMMOBILE SENZA TOGLIERE L’ATMOSFERA INTRINSECA NEL LUOGO.

I SOFFITTI SONO STATI TUTTI SABBIATI PORTANDO AL VIVO IL LEGNO E POI TRATTATI CON FISSATIVO A FINITURA OPACA PER VALORIZZANE L’ESSENZA NATURALE.

LE PARETI SONO STATE ISOLATE DALL’UMIDITÀ DI RISALITA CON SPECIFICO TRATTAMENTO, PULITE, PICOZZATE E SUCCESSIVAMENTE RASATE CON GRASSELLO DI CALCE LEGGERMENTE COLORATO.

PER LA PAVIMENTAZIONE È STATA SCELTA UNA PIETRA NATURALE; LA BEOLA BIANCA CON FINITURA SPAZZOLATA IN MULTIFORMATO, POSATA A CASELLARIO E SENZA FUGA.

FONDAMENTALE PER QUESTA ATTIVITÀ È LA PROGETTAZIONE DELLA LUCE ARTIFICIALE CHE, OLTRE ALLA NECESSITÀ DI POTER ESSERE REGOLATA, NON DOVEVA FALSARE LA CROMATICITÀ DEI COLORI. PER RISOLVERE TALE PROBLEMATICA SONO STATI SCELTI FARETTI MUSEALI AD ALTA PRESTAZIONE POSATI SU BINARI REGOLABILI AD ACCENSIONE DIFFERENZIATA CHE PERMETTONO LA CREAZIONE DI SCENARI DIFFERENZIATI.